TUTTOWRESTLING HOMEPAGE
USERNAME PASSWORD     RICORDAMI REGISTRATI
 
 13.11 WRESTLOVE - L'AMORE COMBATTUTO
 13.11 5 Star Frog Splash
 12.11 WWE Raw Report
 11.11 A Gomiti Alti
 13.11 TW Web Radio
 11.11 Wrestling Cafe
 11.11 WWE 205 Live Report
 
 







 
 
 

Jordan Myles critica la WWE per una maglietta


by Marco Ghironi
 
[Indietro]

È scoppiata nelle ultime ore una polemica su una maglietta resa disponibile sul WWE Shop, poi ritirata, che ha avuto un discreto eco mediatico.

Il merchandise in questione riguarda una maglietta di Jordan Myles, atleta di NXT vincitore della prima edizione del Breakout Tournament, che si èlamentato dal proprio profilo Twitter come potete vedere di seguito.



Come si legge dal tweet, Myles accusa la WWE di aver utilizzato per il proprio logo sulla maglietta un vecchio stereotipo razzista usato per discriminare la popolazione afroamericana. Nella fattispecie, la maglietta nera con scritta bianca e contorno rosso richiama in maniera quasi evidente la stereotipo 'Sambo', che consisteva nel raffigurare la figura di una persona di colore (allora, rappresentata proprio nera) con labbra rosse e denti bianchi.

Myles sottolinea nel proprio tweet, e anche in quelli successivi, come la rappresentazione sia importante e che se la visione di Vince McMahon e Triple H nei suoi riguardi fosse questa, sarebbe come dare uno schiaffo in faccia all'intera comunità afroamericana.

La risposta dell WWE non si è fatta attendere e, tramite una nota inviata a ProWrestling.com, ha specificato la posizione dell'azienda:

Albert Handie Jr. (aka Jordan Myles) ha approvayo la vendita della t-shirt in questione. Come sempre, lavoriamo in maniera collaborativa con tutti i nostri atleti per lo sviluppo dei loro loghi e del merchandise a loro dedicato e accogliamo sempre i loro suggerimenti, attendendo sempre la loro approvazione definitiva prma di procedere. Questo processo è stato rispettato anche con Albert, e abbiamo risposto velocemente già una volta quando richiese che la t-shirt fosse rivista e corretta. Nessuna t-shirt tra [quelle contestate] è stata venduta

Come sottolinea Jeremy Lambert di Fightful, tale maglietta fu messa in lista sullo Shop in occasione del lancio di NXT su USA Network, salvo poi essere subito ritirata. E, come si evince dal comunicato della WWE, l'ex ACH avrebbe approvato il design prima che la stessa maglietta venisse rilasciata.

Intanto la questione è diventata in breve tempo virale ed è stato lanciato l'hashtag #ForTheCulture, con lo stesso Myles che ha invitato i propri follower e i partecipanti a questo movimento di condividere delle proprie foto in bianco e nero.



Vi terremo aggiornati sulla nostra newsboard per eventuali risposte da parte di Myles o conseguenze riguardo alla vicenda.

   

Questo sito non è in alcun modo affiliato con alcuna organizzazione professionistica.
I nomi dei programmi, dei lottatori e dei marchi WWE e TNA sono proprietà delle rispettive federazioni.
Copyright © 2018 - Tuttowrestling.Com - P. IVA n° 08331011000

Cambia le Impostazioni Privacy

TUTTOWRESTLING HOMEPAGE