TUTTOWRESTLING HOMEPAGE
USERNAME PASSWORD     RICORDAMI REGISTRATI
 
 10.12 WWE Raw Report
 9.12 A Gomiti Alti
 9.12 Wrestling Cafe
 9.12 WWE 205 Live Report
 8.12 WWE Planet
 8.12 WWE NXT UK Report
 8.12 WWE Main Event Report
 
 







 
 
 

Jordan Myles risponde duramente alla WWE


by Pasquale Pirozzi
 
[Indietro]

Jordan Myles si è lamentato duramente sui social per una sua t shirt messa in vendita dalla WWE in quanto secondo lui a sfondo razzista. La compagnia ha tuttavia controbattuto affermando che il wrestler aveva approvato il prodotto.

Myles ha però controbattuto nuovamente tramite Twitter.



"Quando in origine ho visto il disegno ero a disagio. Piuttosto che affrontare il problema ho deciso di contrastare proponendone un altro. Baker Landon (il produttore di magliette ndr.) mi ha mentito guardandomi in faccia! Ha detto che HHH voleva questo disegno così le mie mani sono state legate. Ho parlato con @TripleH in persona e secondo lui questa maglietta andava approvata."

In un altro tweet Myles ha anche pubblicato uno screenshoot della mail ricevuta dal produttore delle magliette.



"Non mi credi? Mandagli una mail e vidi tu stesso. GFYS ( vai a farti f****** ndr.) Baker.

Ehi Albert, Triple H ha partecipato a una riunione e ha rivisto il tuo logo, ma è piaciuto molto per il tuo personaggio. Egli voleva letteralmente che sembrasse più 'dentino' e quello che ho allegato è quello che gli piaceva. Aveva inoltre anche altre t-shirt basic lì che ha approvato. Road Dogg ha preferito il grigio, ma fateci sapere cosa ne pensi! Grazie, Baker."


Infine Myles ha scritto un ulteriore tweet scagliandosi in maniera molto dura con la compagnia.



"L'INTERO SISTEMA WWE È FRODE! HANNO CREATO QUESTO SISTEMA DOVE NON PUOI FIDARTI DI NESSUNO, DEVI CRESCERE FREDDO E CRESCERE LONTANO DA QUELLO CHE AMI DI PIÙ!
Il fatto che @HulkHogan è ancora impiegato qui dopo aver fatto le scuse allo spogliatoio per le cose di cui è stato accusato ( la frasi razziste trapelate dal sex tape di Hogan ndr.)dice abbastanza. #ForTheCulture"


Myles aveva inoltre pubblicato un tweet dove chiamava in causa anche la Ring Of Honor e un video nel quale affermava che la WWE non si preoccupa delle persone di colore, entrambi cancellati ma che potete osservare di seguito.






   

Questo sito non è in alcun modo affiliato con alcuna organizzazione professionistica.
I nomi dei programmi, dei lottatori e dei marchi WWE e TNA sono proprietà delle rispettive federazioni.
Copyright © 2018 - Tuttowrestling.Com - P. IVA n° 08331011000

Cambia le Impostazioni Privacy

TUTTOWRESTLING HOMEPAGE