TUTTOWRESTLING HOMEPAGE
USERNAME PASSWORD     RICORDAMI REGISTRATI
 
 13.11 WRESTLOVE - L'AMORE COMBATTUTO
 13.11 5 Star Frog Splash
 12.11 WWE Raw Report
 11.11 A Gomiti Alti
 13.11 TW Web Radio
 11.11 Wrestling Cafe
 11.11 WWE 205 Live Report
 
 







 
 
 

Sonya Deville intervistata su LGBTQ e altri temi


by Giovanni Motta
 
[Indietro]

Sonya Deville è stata intervistata da TV Insider e ha affrontato diversi temi. Si è spaziato dalla tematica LGBTQ al rapporto con le altre Superstar che fanno parte del cast della nuova stagione di Total Divas.

Ecco l’intervista completa.

Sull’esperienza di Tough Enough:
“Quando ho fatto Tough Enough, era in un momento completamente diverso della mia vita. È stata un'esperienza vorticosa. Fu più snervante allora, perché c'erano grosse poste in gioco. Non ce l'avevo ancora fatta. C'era molto più spirito competitivo per cercare di far accadere le cose. Su Total Divas, ho la fortuna di essere nella WWE e condividere il mio viaggio e la mia storia con persone che non l'hanno mai conosciuta. I fan conoscono un lato diverso di me, il che è super eccitante".

Sull'essere aperta riguardo al suo orientamento sessuale in  Total Divas: 
“So che quando le persone guarderanno Total Divas ci sarà molto a cui fare riferimento per quel che riguarda la relazione con la mia ragazza e il far parte della comunità LGBTQ. Consentire a una nuova fascia demografica di sintonizzarsi e dire: "Wow, sono gay. Lei è gay". Voglio farle sentire a loro agio e farle sapere che hanno una voce in WWE ora”.

Sul suo rapporto con le altre star di questa stagione: 
“Carmella ed io eravamo sempre vicine, quindi ci hanno dato più tempo insieme. Natalya non l'ho mai conosciuta così bene prima di Total Divas perché siamo state in due brand diversi. Ma abbiamo davvero legato. Per quanto riguarda Ronda è stato bello legare con lei. Durante la stagione si vedrà che io e lei non eravamo sempre sulla stessa lunghezza d’onda, ma è stato bello conoscerla. Adesso siamo amiche".

Su come la sua ragazza all'inizio non volesse partecipare allo show:
“Non voleva farlo affatto. Si vedrà anche nello show. E questa è la vita reale. Ci siamo conosciute prima che iniziassi a fare Total Divas. Non era interessata a me per quello che faccio o per il mio lavoro. Non si trattava di condividere i nostri momenti privati ​​in TV. Abbiamo avuto alcune conversazioni al riguardo. Poi ha accettato di farlo perché ho voluto fortemente che lo facesse. Volevo condividerla con il mondo. Non volevo falsificare qualcosa in TV. Non volevo lasciarla fuori, quindi sono contenta che l'abbia fatto con me”.

Sull’amicizia con Mandy Rose:
“Siamo come sorelle. Avere qualcuno di cui ti fidi e con le spalle forti in un mondo come questo dove tutto è folle, è molto utile. Perché essere in viaggio cinque, sei giorni alla settimana ed essere lontano dalla tua famiglia e dai tuoi cari può essere duro e può farti sentire sola. Quindi è bello avere la mia migliore amica al mio fianco".

Sulle sue esperienze con i giovani fan e il coming out:
“Ricordo che l'ultima grande sessione d’autografi che ho fatto è stata a WrestleMania 35, a New York. La mia fila era piena di persone della comunità LGBTQ. Molti di loro erano adolescenti. Questa ragazza stava piangendo. Era tipo: "Mi hai aiutato a fare coming out con mia famiglia". È stato un momento surreale che mi ha ricordato perché faccio quel che faccio. Momenti del genere. Se posso influenzare una persona o 5.000 persone o qualunque numero a rimanere fedele a sé stesso, allora sto realizzando tutto ciò che voglio realizzare. Questo è ciò che è bello avere nella piattaforma WWE. Avere voce e avere il profilo pubblico sui social media per condividere la mia storia. Quattro anni fa, avevo paura di fare coming out. Ho avuto una ragazza, ma non mi sono mai considerata gay. Non l'ho mai detto ad alta voce. Non l'ho mai ammesso, eccetto a mia madre e a mio padre. Guardami quattro anni dopo, non solo sono orgogliosa della mia sessualità, ma la sostengo e ne parlo. È bello essere a mio agio con quello che sono e dare voce a coloro che potrebbero non avere voce. Voglio davvero aiutare le persone a fare lo stesso".


Sui traguardi raggiunti:
"Penso che a volte sia importante fermarsi per prendere respiro e apprezzare il viaggio. È folle, ma non vorrei fare nient'altro. Sono felice di essere, a mio avviso, nella migliore compagnia di intrattenimento sportivo al mondo. Ho sicuramente una vita benedetta. Ci è voluto molto duro lavoro per essere qui. Ripenso a cinque, sei anni fa, quando vivevo in un piccolo monolocale a Los Angeles, lavorando come barista e allenandomi nelle MMA a tempo pieno. È stato un viaggio folle. Ho molte speranze e sogni in programma nei prossimi cinque anni".

   

Questo sito non è in alcun modo affiliato con alcuna organizzazione professionistica.
I nomi dei programmi, dei lottatori e dei marchi WWE e TNA sono proprietà delle rispettive federazioni.
Copyright © 2018 - Tuttowrestling.Com - P. IVA n° 08331011000

Cambia le Impostazioni Privacy

TUTTOWRESTLING HOMEPAGE